Cosa facciamo

Miliardi

di persone nel mondo non hanno accesso alle cure mediche chirurgiche

Ancora di più

sono le persone che non hanno accesso ad una chirurgia sicura e tempestiva

solo il 6,3%

su 312.9 milioni di trattamenti chirurgici effettuati ogni anno è rivolto al terzo della popolazione più povera del mondo

Tutte le persone che fanno parte della famiglia di Operation Smile, medici volontari, staff e sostenitori, si impegnano non solo a curare i pazienti ma anche ad abbattere le barriere che impediscono loro l’accesso ad una chirurgia sicura e gratuita. Questo obiettivo viene raggiunto con la formazione, gli accordi con i governi dei Paesi in cui operiamo e l’advocacy; lavoriamo infatti con i Ministeri della Salute, le Regioni, gli ospedali locali, le organizzazioni non profit e con tutte quelle persone che hanno la nostra sensibilità, per garantire un maggiore accesso alle cure a chi ne ha bisogno.

Tutti i pazienti meritano di ricevere cure mediche adeguate e sicure, oltre all’opportunità di un maggiore benessere.

Programmi Medici

In Operation Smile crediamo che i bambini meritino i più alti standard di cure, la nostra attività parte da qui. Ogni Paese – come ogni comunità – è unico e diverso dagli altri. Per questo motivo lavoriamo con operatori sanitari locali, governi, ospedali e altre Organizzazioni Non Governative, con l’obiettivo di creare diversi modelli di cure chirurgiche. Insieme decidiamo quali sono le soluzioni che si adattano meglio per curare il maggior numero di bambini possibile nei Paesi in cui lavoriamo. Ogni volta cerchiamo di ridefinire il nostro approccio e andare avanti, perché il nostro fine ultimo è garantire il trattamento chirurgico più efficace ai pazienti in tutto il mondo, mettendo al centro del nostro lavoro il bambino e la sua salute.


MISSIONI MEDICHE LOCALI E INTERNAZIONALI

Ogni anno Operation Smile organizza oltre cento missioni nel mondo. Ognuna delle località dei Paesi in cui si svolgono le missioni umanitarie – Africa, Asia, Europa, America – ha una sua particolarità. In alcuni luoghi dobbiamo importare le attrezzature mediche necessarie, in altri le nostre competenze. In ogni luogo lavoriamo con operatori sanitari locali per garantire che i pazienti vengano curati nel rispetto della loro cultura, utilizzando la loro lingua.

CENTRI DI CURA

A volte i nostri pazienti hanno bisogno di interventi chirurgici relativamente semplici. Altre volte, invece, si tratta di interventi più complessi. Operation Smile riconosce che il bisogno di cure non finisce al termine di una missione. Per questo – dove è stato possibile – abbiamo creato Centri di Cura (Cleft Centers), in modo da garantire continuità di cure chirurgiche ai pazienti le cui malformazioni più complesse richiedono più interventi ed un follow up post operatorio a lungo termine, con trattamenti post operatori logopedici ed ortodontici.

PROGETTI DI RICERCA

La causa esatta della labiopalatoschisi resta ancora sconosciuta ed Operation Smile sta cercando di trovare una risposta. La nostra attività di ricerca si concentra anche sull’identificazione di nuovi approcci ai trattamenti chirurgici. Abbiamo inoltre bisogno di ascoltare i nostri pazienti e capire le cause che gli impediscono di accedere alle cure. Solo in questo modo possiamo abbattere gli ostacoli che incontrano i bambini che hanno bisogno dell’intervento chirurgico, e le loro famiglie.

FORMAZIONE

La formazione non è solo qualcosa che facciamo, ma rappresenta anch’essa il cuore della nostra attività. Lo scambio di idee ed esperienze tra i nostri medici specialisti è fondamentale, ognuno ha le proprie competenze e conoscenze ma lavoriamo tutti insieme per raggiungere lo stesso obiettivo: migliorare l’accesso alle cure chirurgiche e potenziare l’assistenza sanitaria a beneficio delle comunità e dei medici ed operatori sanitari locali.

I nostri team di volontari offrono programmi di formazione rivolti a migliaia di medici ed operatori sanitari locali. I programmi mirano a far acquisire competenze più elevate e specialistiche a questi professionisti in modo che gli stessi possano garantire elevati standard di cure ai membri della propria comunità e condividere in futuro con altri le loro competenze.


Ayala

La formazione non è solo qualcosa che facciamo ma rappresenta il cuore della nostra attività. Lo scambio di idee ed esperienze tra i nostri medici specialisti è fondamentale, ognuno ha le proprie competenze e conoscenze ma lavoriamo tutti insieme per raggiungere lo stesso obiettivo: migliorare l’accesso alle cure chirurgiche e potenziare le comunità locali.”

– Dr. Ruben Ayala, Operation Smile Senior Vice President Medical Affairs, Stati Uniti


73%

dei volontari di Operation Smile nel 2015 provenivano da Paesi a basso e medio reddito

I nostri team di volontari offrono programmi di formazione rivolti a migliaia di medici ed operatori sanitari locali. I programmi mirano a far acquisire competenze più elevate e specialistiche a questi professionisti in modo che gli stessi possano garantire elevati standard di cure ai membri della propria comunità e condividere in futuro con altri le loro competenze.


ADVOCACY

Operation Smile è impegnata da tre decadi ad accrescere l’accesso ai servizi chirurgici ed il numero dei pazienti trattati ne sono la testimonianza. Ci sono pazienti, però, che hanno ancora bisogno di aiuto. In linea con l’Organizzazione Mondiale della Sanità crediamo che una chirurgia sicura e tempestiva rappresenti un servizio di base che dovrebbe essere accessibile a tutte le famiglie. È nostra responsabilità sostenere il loro diritto all’accesso alle cure chirurgiche gratuite e sicure.

WORLD CARE PROGRAM

Il programma medico World Care Program nasce nel 1985 come risposta all’esigenza di aiutare bambini e giovani adulti, affetti da malformazioni gravi, quali anomalie cranio facciali ed ustioni complesse, che per la lunghezza e complessità degli interventi necessari e per il lungo decorso post operatorio, non è possibile operare durante le missioni mediche internazionali e locali. In altri casi, si tratta di pazienti che provengono da Paesi in cui Operation Smile non è presente.

Generalmente i pazienti che partecipano al programma provengono da Paesi a basso e medio reddito e sono costretti a vivere in condizioni di vita estremamente disagiate, senza la possibilità di essere curati da medici specialisti in strutture adeguate. Essi, infatti, presentano, nella maggior parte dei casi, delle malformazioni cranio-facciali complesse il cui trattamento richiede interventi multipli, cure continuative della durata di vari mesi, il coinvolgimento di professionisti e di attrezzature medico chirurgiche che non sono disponibili nel loro Paese di origine.

Il programma prevede una prima fase di eleggibilità del caso e qualora questa prima fase si definisca positivamente, si avvia una seconda fase organizzativa e logistica, in cui si cercano anche i fondi necessari ad assicurare la copertura del progetto di cura che comprende: i costi delle medicine, assicurazioni, mediatore culturale, eventuale retta ospedaliera, trasferimenti, contributo per la casa famiglia che ospita il nucleo familiare che accompagna di norma il piccolo paziente ed il vitto. Una volta verificata la disponibilità dei volontari medici e degli altri volontari di Operation Smile Italiainfermieri ed operatori sanitari, che gratuitamente si occuperanno del caso, la richiesta di aiuto viene accolta e si programma l’arrivo del bambino insieme ad un genitore o ad un tutore.

Il programma World Care Program è presente in Europa, Australia, Sud Africa, Stati Uniti. In Italia dal 2007 al 2015 abbiamo fatto sorridere molti bambini come Asmaa, Alina, Cara Allegra, Ahood e Howra, Erineu, Adao, cambiando la loro vita e quella delle loro famiglie.