Chi siamo

Chi siamo

Nata in Italia nel 2000 la Fondazione Operation Smile Italia Onlus può contare su una vasta rete di medici, infermieri e operatori sanitari che curano e assistono, nel nostro Paese e in tutto il mondo, bambini e adulti nati con malformazioni cranio-maxillo-facciali come la labiopalatoschisi.

La Fondazione è attiva in Italia con il Progetto “Smile House”, che integra il Sistema Sanitario Nazionale con cure e assistenza, dalla diagnosi prenatale fino al completamento del percorso di cura del paziente, favorendone l’inserimento sociale. Il Progetto “Smile House” conta oggi su cinque realtà: tre Centri di diagnosi, chirurgia, formazione e ricerca a Milano, Roma e Vicenza e due ambulatori, a Cagliari ed Ancona, dedicati alla diagnosi e alle cure non chirurgiche.

Dal 2013 la Fondazione collabora con la Marina Militare grazie al progetto “Un Mare di Sorrisi” e porta avanti il “World care Program”, programma di chirurgia e assistenza medica per pazienti provenienti dai Paesi dove l’Organizzazione non è presente o dove le cure non sono erogabili in modo appropriato.

La Fondazione Operation Smile Italia Onlus è un ente senza scopo di lucro di utilità sociale che supporta l’impegno dell’Organizzazione Internazionale di cui fa parte e che si avvicina ai 40 anni di esperienza nella cura della patologia. L’Organizzazione, grazie a migliaia di volontari medici, infermieri ed operatori sanitari provenienti da tutto il mondo, è impegnata a rendere accessibili e gratuite le cure chirurgiche nei Paesi a basso e medio reddito, a formare il personale sanitario locale e a donare attrezzature medico-ospedaliere per la cura e l’assistenza di tutte le persone nate con una malformazione al volto e in stato di necessità.


I coniugi Magee e la nascita di Operation Smile

Operation Smile è stata fondata nel 1982 negli Stati Uniti dal Dott. William (Bill) P. Magee Jr., chirurgo plastico e da sua moglie Kathleen (Kathy), infermiera e assistente sociale, che si recarono nelle Filippine con un gruppo di medici volontari, per operare bambini affetti da labiopalatoschisi.

Quello che trovarono una volta giunti sul posto fu di grande impatto.
Le persone spingevano i loro bambini verso di noi” ricorda Kathy. “Ci tiravano per le maniche con gli occhi pieni di lacrime implorandoci di aiutare i loro figli”.
Circa 300 famiglie giunsero a Naga City, sperando che i loro figli potessero essere operati, ma i medici riuscirono ad operarne solo 40. Prima di ripartire i coniugi Magee promisero di ritornare per aiutare più bambini.

Iniziarono a chiedere donazioni per attrezzature medico-chirurgiche alle aziende che le producevano, raccolsero fondi tra la gente comune e riuscirono a formare un gruppo di 18 medici, infermieri e tecnici per la loro missione umanitaria nelle Filippine.
I coniugi Magee intravidero il bisogno e nacque Operation Smile.

Bill e Kathy Magee, i co-fondatoridi Operation Smile con Antonia

• foto di repertorio •