Infermiere che costruiscono il futuro

Tanta motivazione e tanta dedizione verso gli altri, pazienti e colleghi. La testimonianza di Doreenlove, da volontaria a formatrice, per costruire insieme a noi un mondo migliore.


“Mia madre era un’infermiera, era il mio modello. Sono cresciuta ammirandola. La sua premura e il suo amore non solo per i familiari, ma anche per i nostri vicini hanno avuto un forte impatto su di me. Quando è arrivata anche per me l’ora di scegliere una professione, non potevo che scegliere di diventare anch’io un’infermiera”.

Oggi Doreenlove ha raggiunto il suo obiettivo: è diventata un’infermiera, come sua madre.

Ma ha anche deciso di spingersi oltre e di fare quanto più possibile per prendersi cura degli altri. È questa sua determinazione che l’ha portata fino ad Operation Smile e a diventare coordinatrice clinica durante le missioni.

“Negli anni della mia formazione leggevo moltissimo. E notavo che i protagonisti che ammiravo di più erano quelli che si spendevano per gli altri, che facevano del volontariato in modo da curarsi della loro comunità. Quei personaggi sono diventati per me l’esempio da seguire. Volevo essere come loro”.

E poi, nel 2016, l’incontro con Operation Smile Ghana, il ramo dell’Organizzazione basato nel suo Paese, un Paese bellissimo nel quale da anni siamo impegnati su due fronti: donare nuovi sorrisi ai bambini nati con malformazione al volto e contribuire al rafforzamento del sistema sanitario locale attraverso corsi di formazione per il personale sanitario.

“Diventare una volontaria di Operation Smile Ghana è stato per me un modo per occuparmi del mio Paese, per restituire ai miei concittadini parte della mia fortuna di essere diventata un’infermiera. La gioia che vedo negli occhi dei bambini e degli adulti ai quali offriamo cure chirurgiche gratuite mi ripaga di qualunque sacrificio fatto”.

Doreenlove al lavoro. Foto: Zute Lightfoot

Fin dall’inizio del suo coinvolgimento con Operation Smile, l’esperienza di Doreenlove è stata caratterizzata da un forte impegno nella formazione, sua e degli altri.

La sua passione e il suo carisma hanno reso naturale il fatto che, una volta completato il suo percorso di accreditamento, divenisse lei stessa una tutor e una formatrice nei corsi più avanzati di supporto vitale pediatrico sia di base che avanzato.

Diventare una volontaria di Operation Smile mi ha permesso di ottenere un tipo di formazione che non avrei potuto avere da nessuna altra parte. E che ho avuto gratuitamente”, ci ha raccontato.

E il suo impegno e la sua motivazione l’hanno portata anche oltre. Sally, divenuta coordinatrice clinica prima di Doreenlove, aveva ben presto notato la verve di questa infermiera così scrupolosa e dedita agli altri. “Mi ricordava me qualche anno prima – ha detto. Faceva sempre un sacco di domande e cercava sempre di approfondire, di andare un passo oltre. Il training era molto intenso, ma vedevo che Doreenlove aveva tutte le carte in regola per affrontarlo al meglio. E per diventare anche lei una coordinatrice, come me”.

È pronta trasmettere le sue conoscenze a chi arriverà dopo di lei. È pronta per aiutarci a costruire il futuro che vogliamo.

Sally e Doreenlove durante una missione di Operation Smile in Ghana, 2018. Foto: Zute Lightfoot

“Se teniamo per noi quello che impariamo, tutta questa conoscenza è destinata a morire con noi. Se vogliamo lasciare un’eredità, dobbiamo insegnare agli altri quello che sappiamo”.

È così che Sally parla di Doreenlove: “La guardo al lavoro e vedo il suo slancio verso gli altri. So che quello che desidera più di tutti è trasmettere quello che sa ai suoi colleghi. La sua è un’influenza contagiosa. È come lanciare una pietra in un lago: le onde si dilagano e si allargano sempre di più. Come quelle onde, lei saprà allargare la sua influenza e formare nuovi coordinatori clinici”.

“Diventare una volontaria di Operation Smile mi ha permesso di scoprire le mie qualità di mentore per gli altri – conclude Doreenlove. Sono diventata un’infermiera migliore e ho contribuito a formare altri colleghi. È un’esperienza preziosa e ineguagliabile”.