RINNOVATO IL PROTOCOLLO D’INTESA CON L’ASST SANTI PAOLO E CARLO

CONDIVIDI SU:

Nei giorni scorsi è stato firmato il rinnovo del protocollo di intesa per altri cinque anni tra la ASST Santi Paolo e Carlo e la Fondazione Operation Smile Italia Onlus, sigillando l’accordo che ha permesso nel 2011 la nascita e lo sviluppo della Smile House. Il rinnovo è stato siglato dal Direttore Generale della ASST Santi Paolo e Carlo, il dottor Matteo Stocco, e dal Presidente della Fondazione dottor Carlo Salvatori, presente anche il dottor Luca Autelitano, Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione e Coordinatore clinico della Smile House di Milano.

“Grazie a questo rinnovo – sottolinea Luca Autelitano – potremo continuare l’attività con entusiasmo ed intensità, già a partire dall’imminente estate in cui saranno attive le sale operatorie anche nella settimana di Ferragosto, con quattro bambini già in programma chirurgico”.

Il Centro Smile House prende in cura pazienti affetti da malformazioni congenite cranio maxillo facciali, in particolare bambini nati con la labiopalatoschisi. I pazienti sono seguiti dalla nascita al termine delle cure, attraverso tutte le fasi diagnostiche e terapeutiche: ortopedia preoperatoria, interventi chirurgici, terapia logopedica e ortodontica, consulenza nutrizione-allattamento e servizio psicologico. Sono responsabili del servizio di ortognatodonzia e di quello di logopedia due professioniste di fama internazionale: la dottoressa Maria Costanza Meazzini, che è anche Coordinatore Scientifico del Centro, e la dottoressa Angela Rezzonico.

Dall’inizio dell’attività nel settembre 2011 ad oggi sono stati visitati circa 17.000 pazienti e ne sono stati operati oltre 1200. Questi i numeri della Smile House di Milano, prima Smile House in Italia, nata grazie al protocollo d’intesa sottoscritto dalla Fondazione Operation Smile Italia Onlus con l’allora Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano (oggi ASST Santi Paolo e Carlo), che ha permesso di amplificare le potenzialità di cura del Centro Regionale per la Cura delle Labiopalatoschisi già esistente dal 1996.