Grande successo per la XV edizione di Wine for Smile

L’evento benefico annuale di Operation Smile Italia Onlus che si è svolto ieri al Circolo Canottieri Aniene è giunto alla XV edizione.


Il connubio tra vini italiani eccellenti e la solidarietà è tornato ieri sera al Circolo Canottieri Aniene di Roma in occasione dell’evento istituzionale organizzato da Operation Smile Italia Onlus.

Annata record: le 672 bottiglie in asta sono state tutte battute, grazie alla generosità dei Soci del Circolo e dei sostenitori della Fondazione.

Erano presenti Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico della Fondazione, Alessandra Corrias, Direttore Generale, insieme alle Cofondatrici Titti Brunetta e Cristina Bucci Casari Chiavari.

Tra i presenti, alcuni Soci del Circolo il Dott. Francesco Bolla, il Dott. Luigi Bonito e il Notaio Paolo Silvestro, l’Onorevole Renato Brunetta, Andy Luotto, Alessandra Canale, e tanti amici e sostenitori di Operation Smile Italia Onlus.

Gradita ospite quest’anno: Manuela Zennaro, giornalista di Repubblica, esperta di enogastronomia e direttore di Excellence Magazine, che ha introdotto alcune delle cantine in asta.

Molti i produttori che hanno partecipato per la prima volta all’incanto, tra di loro il Marchese Anselmo Guerrieri Gonzaga, titolare della storica Tenuta San Leonardo, per la prima volta in asta con 1 magnum di San Leonardo 2015 in cassetta di legno.

L’asta è stata battuta dal noto banditore Luciano Carnaroli, da 15 anni al fianco della Fondazione, che ha voluto portare un ospite speciale, suo figlio Pier Matteo Carnaroli che ha iniziato a seguire le orme paterne e che ha battuto anche lui, insieme al papà, un paio di lotti.

Il lotto che ha ricevuto l’offerta più alta è stato quello contenente 11 pregiate bottiglie delle aziende Amantis Azienda agricola e Podere San Cristoforo battuto a 3000 euro seguito da un lotto da 21 bottiglie Donnafugata, Cusumano, Feudo di Santa Teresa, Firriato Tenuta Monte Ilice aggiudicato per 1500 euro.

In asta sono andate pregiate Magnum in cassette di legno e bottiglie donate dalle più importanti aziende vinicole presenti nelle diverse regioni italiane.

La generosità del pubblico in sala ha permesso di superare il ricavato della scorsa edizione. Sono stati raccolti oltre 25.000 euro che verranno destinati ai progetti di Operation Smile Italia Onlus in Italia e nel mondo.

Tra le aziende che hanno partecipato all’evento si menzionano: Amantis, Banfi, Baracchi Winery, Barone di Serramarrocco,  Batasiolo, Jacopo Biondi Santi, Bisol, Capannelle, Castello di Bolgheri, Castello di Volpaia, Capizucchi, Ceretto, Col d’Orcia, ColleMassari, Contini, Coste del Faena, Diesel Farm, Donnafugata, Esterina Centrella, Ferrari, Il Borro, Il Mosnel, Livio Felluga, Lungarotti, Marchesi Frescobaldi, Marchesi Mazzei, Masi, Michele Satta, Morisfarms, Nonino, Ornellaia, Pileum, Podere Castorani, Planeta, Querce Bettina, Tasca D’Almerita, Tenuta Argentiera, Tenuta di Fiorano, Tenuta San Guido, Terredora di Paolo, Tormaresca, Vespa Vignaioli, Vigne Surrau, Vistorta, Volpe Pasini e Zymé.

La nota Maison di alta gioielleria Roberto Coin S.P.A ha offerto per l’asta il “Ruby Globe ”, una sfera in argento con rubino ispirata al logo ed alla mission della Fondazione, un ciondolo che si può trasformare anche in bracciale.

Al termine dell’asta come di consuetudine, agli ospiti è stata offerta una degustazione di vini donati da alcune delle aziende presenti in asta accompagnati da deliziosi prodotti gastronomici artigianali.