Giornata Internazionale del Lascito Solidale

Il 13 settembre la Fondazione Operation Smile Italia Onlus celebra questa giornata al fianco del Comitato Testamento Solidale.


Due saranno le iniziative promosse dal Comitato Testamento Solidale con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato.

Non è necessario disporre di grandi patrimoni per predisporre lasciti: anche una piccola somma di denaro o un oggetto di valore possono garantire ai bambini nati con una malformazione al volto le cure di cui hanno bisogno.

La Fondazione Operation Smile Italia Onlus vuole ricordare l’importanza di un lascito testamentario.

In occasione della Giornata Internazionale del Lascito Solidale, che si celebrerà il prossimo 13 settembre, gli eventi previsti dal Comitato Testamento Solidale, di cui fanno parte 22 organizzazioni non-profit tra cui la Fondazione Operation Smile Italia Onlus, saranno due: il convegno “Testamento Solidale. Quando i grandi progetti non hanno età” e l’ “Open Day Solidale”.

Il convegno si terrà il 12 settembre, a Roma, con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato: un’occasione per tracciare un quadro delle opportunità offerte dal testamento solidale.

L’Open Day Solidale è in programma per il 13 settembre, in collaborazione con i Consigli Notarili Distrettuali di tutta Italia, allo scopo di offrire informazioni e consulenza gratuita a chi fosse interessato a saperne di più sui lasciti e su come redigere un testamento solidale.

Il 13 settembre, la Fondazione Operation Smile Italia Onlus celebra la Giornata Internazionale del Lascito Solidale insieme al Comitato Testamento Solidale.

Carlo Salvatori, Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, sottolinea ulteriormente l’impegno della Fondazione anche in questo ambito.

“In quasi venti anni di attività la nostra Fondazione ha potuto realizzare importanti progetti e consolidare la presenza sul territorio nazionale grazie alla generosità dei nostri donatori, persone che credono nel nostro impegno e che contribuiscono al sostegno, al consolidamento ed allo sviluppo dei programmi medici di Operation Smile sia in Italia che nel mondo.

Devolvere a favore della Fondazione tutto o una parte del proprio patrimonio personale, vuol dire garantire ai bambini che nascono con una malformazione al volto, una nuova vita, vuole dire continuare a vivere, per sempre, in ogni sorriso donato nel mondo”.

“Un uomo capisce il senso vero della vita quando decide di piantare i semi di un albero sotto il quale non potrà mai sedere”.

È proprio come nelle parole del celebre scrittore Tagore, perché è importante comprendere che lasciare un segno concreto oltre la vita significa fare molto e contribuire a cambiare il futuro di tanti.

Fino ad oggi i lasciti alla Fondazione Operation Smile Italia Onlus hanno contribuito allo sviluppo di importanti progetti in tutto il mondo.

In Italia la Fondazione coordina 3 Centri di Cura multispecialistici nell’ambito del progetto Smile House: a Milano dal 2011 in collaborazione con l’Azienda ASST Santi Paolo e Carlo presso l’ospedale San Paolo, a Roma dal 2017 in collaborazione con l’Asl Roma 1 presso l’ospedale San Filippo Neri, e l’ultima avviata a Vicenza lo scorso maggio presso l’ospedale San Bortolo.

All’interno dei Centri i pazienti e le loro famiglie sono seguiti da un’equipe multidisciplinare dalla diagnosi fino al termine delle cure.

La Fondazione inoltre, partecipa grazie ad una rete di volontari, professionisti del settore sanitario, ai programmi internazionali di Operation Smile contribuendo a donare sempre più sorrisi ai bambini nati con una malformazione al volto.