Giornata Mondiale del Sorriso

Il 2 ottobre, nella Giornata Mondiale del Sorriso, la Fondazione Operation Smile Italia Onlus lancia la campagna per i suoi primi 20 anni di attività.


“Questo è un anno che ricorderemo, un anno che ha segnato la vita di ognuno di noi, ovunque nel mondo, e che ha fatto emergere in alcuni casi la forza ed in altri la fragilità della nostra personalità e delle comunità nelle quali viviamo.”

Ha esordito così Carlo Salvatori, Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, quando gli abbiamo chiesto di tracciare una panoramica di quest’anno.

Il 2020 è un anno molto importante per tutti noi della Fondazione: è la celebrazione di 20 anni di impegno, sfide, successi e solidarietà, ma soprattutto di 20 anni di SORRISI.

Il sorriso non è solo nel nostro nome è quello che ci rappresenta sempre e ovunque ed è la costante della nostra storia. Lo vediamo tutti i giorni nel volto dei bambini che operiamo, in quello dei loro genitori quando si affidano ai nostri medici, nei nostri volontari, nell’emozione dei giovani ragazzi dello Student Programs, nello staff, nell’affetto e nel sostegno dei tanti donatori e in tutte le persone che, vicine alla Fondazione, contribuiscono a rendere il mondo un posto migliore.

Nei 20 anni spesi al fianco dell’Organizzazione internazionale di cui facciamo parte siamo andati lontano, spingendoci sempre più in là nella diagnosi e nella cura delle malformazioni cranio-maxillo-facciali grazie ai nostri medici e operatori sanitari, sempre in prima linea.

Abbiamo curato migliaia di bambini, formato personale sanitario e portato avanti progetti di ricerca con lo scopo di essere sempre all’avanguardia nel trattamento della patologia.

Con la nascita del Progetto Smile House abbiamo messo la nostra esperienza al servizio della cura della patologia in Italia, diventando un punto di riferimento per la cura delle malformazioni del volto in collaborazione con il Servizio Sanitario Nazionale.

Tutto questo è stato possibile perché abbiamo potuto contare su tanti sostenitori che hanno capito la necessità di cure per i bambini nati con malformazioni del volto. È un impegno quotidiano che portiamo avanti grazie a tutti coloro che fanno parte di questa grande famiglia e che ci sono vicini nella nostra missione: donare il SORRISO.

Oggi lanciamo una nuova campagna ispirata alla pareidolia, la tendenza a vedere forme familiari negli oggetti che ci circondano. Una capacità di molti, ma non di tutti, e che ben racconta la natura di Operation Smile: vedere SORRISI dove altri non li vedono.

La campagna nasce con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malformazioni del volto e sui percorsi terapeutici che queste richiedono.

C’è una finestra temporale, infatti, per intervenire minimizzando gli effetti estetici e funzionali della malformazione: “Bisogna operare tempestivamente. Solo un intervento entro un lasso di tempo determinato può minimizzare gli effetti della malformazione. Abbiamo una finestra temporale entro cui possiamo intervenire e non possiamo permetterci di mancarla” ha affermato il Dott. Scopelliti, Vicepresidente Scientifico della Fondazione.

La tempestività è dunque uno dei requisiti fondamentali per il corretto trattamento di queste patologie, insieme alla qualità e alla sicurezza delle cure.

“Oggi, insieme a tutti voi, desideriamo celebrare questo importante anniversario, un ventennale del quale siamo orgogliosi, ma soprattutto una storia sulla quale costruiremo, insieme, un futuro migliore per ancora tante, tantissime persone” ha concluso il Presidente.