SI E’ CONCLUSO IL 18° WEEKEND CLINIC A BORDO DI NAVE CAVOUR

CONDIVIDI SU:

30 novembre -2 dicembre, Taranto 

Sono stati quattro i sorrisi donati al termine del 18° weekend clinic, l’ultimo del 2018, che si è svolto nell’ambito del progetto Un Mare di Sorrisi, iniziativa congiunta della Marina Militare e della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, a bordo della portaerei Cavour ormeggiata nel porto di Taranto.

Dal 2013, grazie a questo progetto, sono stati organizzati, in Italia, ben 17 weekend clinic nel corso dei quali sono stati visitati 173 pazienti e ne sono stati operati 86.

I volontari della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, con il supporto del personale del servizio sanitario della Marina Militare, nel corso dell’ultimo weekend clnic, hanno eseguito interventi chirurgici su quattro pazienti di età compresa tra i 3 e i 26 anni. I pazienti erano affetti da labioschisi, palatoschisi ed esiti di labiopalatoschisi.

Dei quattro pazienti, un caso rientra nel programma di assistenza medica internazionale World Care Program. Si tratta di una piccola paziente di 3 anni proveniente dal Madagascar, nata con la labiopalatoschisi e la sindattilia – malformazione congenita che si manifesta con la fusione di alcune o tutte le dita delle mani e dei piedi – . La bambina è stata operata al labbro durante la missione che si è svolta lo scorso aprile in Madagascar, all’epoca però non è stato possibile intervenire sulla sindattilia.

Grazie alla sinergia tra Operation Smile Madagascar e la Fondazione Operation Smile Italia Onlus è stato organizzato il trasferimento in Italia dove la bambina è stata operata a bordo della portaerei Cavour. L’ospitalità della piccola, accompagnata dalla mamma, è stata offerta dalla Cooperativa L’Accoglienza di Roma. Le analisi cliniche preoperatorie sono state eseguite, a titolo gratuito, presso la clinica romana Nuova Villa Claudia, generosa sostenitrice della Fondazione.

Come di consueto a bordo era presente anche una rappresentanza del corpo infermieristico della Croce Rossa che collabora attivamente con i volontari della Fondazione.

La Marina Militare è impegnata da sempre in numerose attività complementari all’impiego di capacità prettamente militari che possono essere proficuamente utilizzate anche per il supporto a favore della collettività e attraverso le collaborazioni in campo sanitario e nel settore sociale, ambientale e di diffusione della cultura del mare, si integra con Enti ed Organizzazioni Non Profit. È nel cuore di ogni marinaio il desiderio di aiutare le persone in difficoltà, secondo il motto “Fare del bene, fa bene”.