Il nuovo sorriso di Giorgia

CONDIVIDI SU:

Non credo che per una persona ci sia cosa più bella di lavorare per gli altri e metterci tutta se stessa.

Operation Smile è questo.

È l’amore di tantissime persone che si dedicano a te, giorno e notte, senza mai dormire e senza mai tornare a casa, per non lasciarti sola. È stare insieme per darsi forza a vicenda, per ridere e scherzare, per giocare a carte tutto il pomeriggio. È non rendersi conto di trovarsi in un ospedale, perché i volontari ci mettono tutto l’amore possibile per riempirti la stanza di palloncini e coriandoli, rendendola più colorata e accogliente. È avere un fotografo tutto per te, pronto a scattarti un servizio fotografico, per far conoscere agli altri la realtà di Operation Smile. È restare uniti con i ragazzi che sono in ospedale per il tuo stesso motivo, aspettare insieme a loro con ansia il proprio turno, augurandosi ogni volta che vada per il meglio. È conoscere persone fantastiche con cui condividere la tua esperienza: il caposala “fuori dagli schemi”, gli infermieri, i dottori, i volontari, gli anestesisti e i chirurghi, che mi hanno fatta sentire a casa.

Mi sono fidata ciecamente di tutti loro perché mi hanno trattata come una figlia, mi hanno fatto passare la paura prima di entrare in sala operatoria, perché sapevo che al mio risveglio avrei trovato tutti lì ad aspettarmi e ad aiutarmi; ma, soprattutto, perché sapevo di essere nelle mani migliori del mondo.

Operation Smile ha regalato un sogno a me e a tanti altri bambini e ragazzi. Mi ha regalato un nuovo sorriso ed io lo dedico a tutti loro. Grazie di cuore a Domenico, Alessia, Maila, Raniero, Roberta, Andrea, Elena, Daniela, Giulia, Luca, Laura, Lorenzo, Saverio, Sofia, Francesca, Giovanna, Gaia e Arthur!