OGGI NON E’ UN GIORNO COME TUTTI GLI ALTRI, OGGI E’ IL GIORNO DOVE IL SOLE SORGE DAL TUO SORRISO

CONDIVIDI SU:

Mélusine Lebret, Studentessa volontaria “Student Programs”
Missione internazionale a Puebla in Messico 15-25 agosto 2018

« Oggi non è un giorno come tutti gli altri, oggi è il giorno dove il sole sorge dal tuo sorriso.»

Queste parole le ho scritte sul retro di un foglio di un libro da colorare nella sala di attesa dell’Ospedale Betania. Era il mio primo giorno di missione a Puebla, in Messico. Ero appena arrivata in un Paese di cui non parlavo la lingua, conoscevo solo poche parole, le uniche che sono stata in grado di scrivere le ho messe una dietro l’altra sul quel foglio di carta.
Queste parole mi hanno accompagnato durante tutta la missione.

Uno dei primi giorni ho incontrato una bambina di nome Leila. Avevo capito che era diversa da tutti gli altri, era straordinaria. Il suo volto emanava felicità, era bellissimo vederla giocare con i suoi coetanei.
Il giorno dell’intervento l’ho accompagnata in sala operatoria e Leila era molto tranquilla, non tremava, nè aveva paura come altri bambini. Ho aspettato che finisse l’intervento e che le infermiere la portassero nella sua stanza e nel frattempo facevo delle presentazioni agli altri bambini, insieme a Matilde, l’altra studentessa volontaria che era con me in missione. Ad un tratto ho visto che un gruppo di bambini giocava dall’altro lato della stanza ed il mio sguardo si è posato su di lei: nonostante fosse tornata da poco dalla sala operatoria, Leila era lì a giocare con gli altri.
Il suo sorriso era pieno di luce.
Ad un tratto Leila ha smesso di giocare perchè ha visto sul pavimento un libro da colorare, lo ha preso e, appena lo ha aperto, ha letto ad alta voce una frase. Erano proprio le mie parole. Io l’ho guardata e le ho sorriso e lei ha ricambiato subito.
Durante la missione i bambini hanno reso più bello e intenso ogni nostro giorno lì; ma, soprattutto, ci hanno fatto semplicemente sorridere.