… Da 15 anni sono un medico volontario di Operation Smile. La mia prima missione la feci nel lontano 1999 quando ancora la Fondazione italiana non era stata costituita.…

CONDIVIDI SU:

Raniero Orsini-Chirurgo Maxilo Facciale

Messico, San Cristobal de las Casas 16-24 aprile

1Da  15 anni sono un medico volontario di Operation Smile. La mia prima missione la feci nel lontano 1999 quando ancora la Fondazione italiana non era  stata costituita.

Ogni anno cerco di tornare nel paese in cui ho lasciato una parte del mio cuore. Proprio in Messico, infatti, per ben quattro anni, ho fatto parte del team di specializzandi del prof. Fernando Ortiz Monasterio.

Già allora, nei week end, insieme ai miei colleghi prendevamo parte alle giornate di volontariato per operare, nei piccoli villaggi, i bambini nati con malformazioni al volto.

Nel Messico ogni anno ci sono un numero considerevole di nuovi casi di labiopalatoschisi. I chirurghi specializzati presenti nel paese da soli non riescono a soddisfare le richieste.

Hanno bisogno del nostro aiuto!

Ad ogni missione arrivano centinaia di mamme con i loro figli, spesso hanno più di un bambino che necessita un intervento chirurgico. Ognuna porta con sé la propria storia di sofferenza e dolore e per noi medici è veramente difficile non poterle aiutare. E’ come se fossero anche i miei figli, ma non sempre riusciamo a dire di “si” a tutti i pazienti che si presentano in missione.

Non smetterò mai di essere un medico volontario e so che non sono l’unico a pensarla in questo modo.

Tutti noi abbiamo a cuore i bambini e le loro famiglie che aspettano il nostro arrivo.

Anche noi abbiamo bisogno di loro per continuare a svolgere al meglio il nostro operato.